dossiers fun advisesfeed rss The dreamersDGray Man World
Gundam Wing ZeroKeron Army
Shoujo-loveGob

Adattamento

Conosciuto soltanto dagli addetti ai lavori, l’adattamento è forse il lavoro più importante nell’ambito del mondo dei cartoons. Questo lavoro consiste nell’adattare un testo o dei dialoghi dalla lingua originale a quella di destinazione. L’adattamento dei dialoghi di un’opera straniera risulta essere molto più complessa(sic); esso consiste nel riportare fedelmente nella traduzione le battute umoristiche, le metafore, le citazioni e le onomatopee. Gli adattamenti di un’opera straniera sono legittimi, quando però questi non modificano la stessa sino a snaturarne il contenuto ed a incidere notevolmente sulla sua qualità. Purtroppo negli ultimi anni questo lavoro è stato utilizzato in modo sproporzionato. E’ proprio questo utilizzo insensato che ha causato notevoli problemi e infinite polemiche.
La soppressione di intere sequenze, di mutamenti nelle sceneggiature, o la sostituzione dei nomi dei personaggi e dei luoghi sono da considerarsi oltre che lontani dal vero significato di “Adattamento”, anche come vera e propria opera di falsificazione.

Fabrizio Bellocchio, La scure dell’adattamento, Kappa Magazine, ‘97

Questa citazione estrapolata da uno dei tanti articoli scritti da Bellocchio in merito alla censura nei cartoni animati, ben rende l’idea del trattamento che tali opere subiscono al momento dell’adattamento italiano. Bellocchio è stato uno dei primi a sollevare il problema ancora quando la maggior parte del pubblico e dei fan ignorava tale pratica. Vediamo ora di addentrarci nella questione.
Dopo che una determinata serie animata è stata acquistata da una rete televisiva italiana, o da una casa editrice, la prima cosa che si impone è l’adattamento.
Per adattamento si intendono tutte le lavorazioni effettuate sul prodotto acquisito, prima che esso affronti il passaggio televisivo o la vendita sul mercato. Di norma esso dovrebbe incentrarsi puramente sul doppiaggio ma la cosa che distingue gli anime dalle altre opere provenienti dal mercato estero è la smaccata ri-elaborazione a cui essi vengono sottoposti.
Vediamo ora di affrontare la questione per quel che concerne l’ambito televisivo.
Le serie animate, sia che vengano acquistate da reti televisive private,che da reti nazionali, godono, per usare un eufemismo, per lo più del medesimo trattamento. Contrariamente a quello che si potrebbe pensare infatti il lavoro svolto su di esse è notevole, pur trattandosi di un prodotto finito. Infatti in Italia, oltre a un doveroso lavoro in sede di doppiaggio, reso necessario per la fruibilità dell’opera stessa, in cui alla lingua giapponese viene sostituita quella italiana, vengono effettuati notevoli cambiamenti rispetto alla serie originale. Essi oltre ad essere di varia natura possono essere più o meno profondi e possono in casi particolari demistificare completamente una serie privandola delle sue caratteristiche peculiari.